Detective Conan Forum

Reply

Scuole giapponesi

« Older   Newer »
view post Posted on 4/6/2010, 18:18           Quote
Avatar

Detective famoso

Group:
Member
Posts:
861
Location:
Da qualche posto radioattivo.

Status:


CITAZIONE (Fifi Kuroba @ 28/5/2010, 23:16)
CITAZIONE (- KiD Sherlock - @ 28/5/2010, 21:05)
Comunque il fatto di "fortificare i bambini" attraverso la non-concessione dei riscaldamenti, è uno strascico del nazionalismo che punta sulla "potenza fisica"; anche in Italia esistevano cose del genere che si focalizzavano sul fisico.

Si, che per fortuna si sono perse e le hanno perse anche loro dopo la guerra.
CITAZIONE (- KiD Sherlock - @ 28/5/2010, 21:05)
Certo che c'è differenza, ma anche lasciare le strutture rotte fin quando non sono più riparabili non è giusto.
La scuola dove ho fatto i primi due anni di liceo, che era già fatiscente da anni, l'anno prossimo non sarà più adibita ad uno scolastico perchè non più idonea.
Sono stati fatti solleciti su solleciti, ma l'unica cosa che cambiò fu una ristrutturazione della sala professori e della presidenza, con tanto di computer di ultima generazione, faraoniche piante finte e climatizzatori delle migliori marche, mentre non quasi non avevamo neanche i vetri!

Concordo pienamente perchè ho avuto esperienze simili, molto simili, alle tue e ti capisco.
I giapponesi, secondo me, problemi di questo genere non li hanno (o almeno cosi sembra) sia per questioni naturali sia morali.
Naturali: perchè con tutti i terremoti che hanno non si possono permettere le scuole a pezzi come le nostre, crollerebbero alla prima scossa. Inoltre so che fanno anche molte prove di evacuazione. Noi invece? No.
Morali: Per la questione della tutela del buon nome. I giapponesi tengono molto al loro buon nome (e per salvaguardarlo arrivano perfino al suicidio). Quindi se una scuola cadesse a pezzi cosa succederebbe?? Chi la gestisce farebbe una "figuraccia" e quindi fa di tutto per evitarlo.

Kid hai ragione, qui in italia bulli,ladri ecc sono acclamati, in giappone appena tenti di fare una di questa cosa ti sminuzzano...

 
PM Email Web Contacts  Top
Detective Meggy
view post Posted on 21/4/2011, 12:52           Quote




Ho finito di leggere tutto (che fatica!!! :lol: ) e, riguardo all'ultima cosa sulle scuole antisismiche, avete perfettamente ragione: nel terremoto del 6 Aprile praticamente tutte le scuole della mia città, tranne quelle private e un paio di scuole elementari, hanno avuto danni più o meno gravi. La scuola che frequentavo è rimasta chiusa per un mese intero e anche adesso ci sono dei muri aperti con tutte le travi di ferro a vista. Il liceo classico è tuttora chiuso...
Tornando alla scuola giapponese, penso che sia migliore la nostra, sia come metodi d'insegnamento, sia in quanto a difficoltà... sarà anche vero che a volte è troppo semplice, ma se uno acquisisce il metodo di studio poi all'università non trova troppe difficoltà... o almeno così mi hanno detto... :lol:
Per quanto riguarda le divise scolastiche io sono pro, non tanto perchè così saremmo tutti uguali, ma per una mia comodità personale, per non sentirmi dire tutti i giorni da mia madre che metto sempre le stesse cose ecc. ecc. ... <_<
Sarei a favore anche della cosa che puliamo noi la scuola; sempre meglio dei rotoli di polvere con un diametro di 20 cm che si vedono per terra... <_< e poi sarebbe divertente... :D
Ma avendo letto tutta la discussione, una domanda mi è venuta spontanea: se praticamente tutti sono d'accordo su divise e pulizia, non mi sembra che qualcuno si fosse detto contrario, perchè allora non si attuano questa riforme? Dicono tanto che fanno le cose buone per noi (ore per forza di 60 minuti? maestro unico? sono cose buone?) ma allora perchè non queste?! :huh:
 
Top
view post Posted on 27/4/2011, 10:50     +2     Quote
Avatar

Detective famoso

Group:
Utente DCF
Posts:
546

Status:


Sicuramente la scuola giapponese è troppo severa, ma comunque ha delle cose che mi piacciono di più di quella italiana.
Prima di tutto le divise *____* Non mi dispiacerebbe affatto andare a scuola con un divisa. Almeno si eviterebbe l'esclusione di certe persone perchè "non si vestono firmate" -_-
Poi la struttura della scuola. In italia le scuola cadono a pezzi solo a guardarle...
Poi non vengono pulite quasi per niente... capita spesso che il sabato si scriva qualcosa alla lavagna e il lunedì, quando si ritorna a scuola, si trova ancora la lavagna con le scritte del sabato.
Oppure se il giorno prima si fa una verifica e si separano i banchi, il giorno dopo si trovano uguali a come se li ha lasciati il giorno prima -___-
Per non parlare della polvere! Le aule sono sporchissime e secondo me sarebbe meglio che fossimo noi studenti a pulirle, tanto a pulire una classe non ci vuole molto....



55j7tg

conanaimovie14conanandh

conanaimovie14conanandh

Detective Conan Forum Member
 
PM Email  Top
view post Posted on 22/6/2011, 21:37           Quote
Avatar

♫Hagas lo que Hagas♫

Group:
Member
Posts:
2,149
Location:
~Olimpo~

Status:


CITAZIONE (Simone175 @ 27/4/2011, 10:50) 
Sicuramente la scuola giapponese è troppo severa, ma comunque ha delle cose che mi piacciono di più di quella italiana.
Prima di tutto le divise *____* Non mi dispiacerebbe affatto andare a scuola con un divisa. Almeno si eviterebbe l'esclusione di certe persone perchè "non si vestono firmate" -_-
Poi la struttura della scuola. In italia le scuola cadono a pezzi solo a guardarle...
Poi non vengono pulite quasi per niente... capita spesso che il sabato si scriva qualcosa alla lavagna e il lunedì, quando si ritorna a scuola, si trova ancora la lavagna con le scritte del sabato.
Oppure se il giorno prima si fa una verifica e si separano i banchi, il giorno dopo si trovano uguali a come se li ha lasciati il giorno prima -___-
Per non parlare della polvere! Le aule sono sporchissime e secondo me sarebbe meglio che fossimo noi studenti a pulirle, tanto a pulire una classe non ci vuole molto....

Quoto,sono d' accordo su tutto!U_U

121d5z7



 
PM Web  Top
view post Posted on 22/8/2012, 20:09           Quote
Avatar

Super detective

Group:
Utente DCF
Posts:
4,687
Location:
The New Future World

Status:


QUOTE (strites @ 29/1/2005, 15:32) 
i cicli sono 6 anni di elementare, 3 di medie e 3 di superiori.
Il nonnismo è un gravissimo problema (la norma di fatto) e alcune volte coinvolge anche gli insegnanti.
Essere sospesi è facile, essere cacciati ancora di più.
Non esistono esami di uscita (leggi diploma, maturità ecc.) ma dei test d'ingresso.
Il tasso di suicidi (specie all'ultimo anno delle superiori) è altissimo dato lo stress cui gli studenti vengono sottoposti x affrontare l'esame d'ingresso all'università.

Le verifiche sono SOLO ed ESCLUSIVAMENTE scritte.
Non esistono, in nessuna forma, esami verbali (interrogazioni).

Assistere ad una lezione è praticamente come assistere ad una visione pubblica in olovisione, vista la iterazione tra docente e studenti.

Gli orari mi sembra varino da scuola a scuola, ma di solito ogni ora ci sono 5 minuti o + di intervallo.

La pulizia dell'edificio è a carico degli studenti. Esiste un orario preciso in cui le lezioni non ci sono e tirano fuori secchi, scope ecc. e tutti pulizcono la scuola (non ho visto una cingomma che fosse una sotto i banchi)

Gli studenti vengono a scuola vestiti in uniforme scolastica.
Le uniformi sono diverse da scuola a scuola, infatti se si vedono degli studenti fuori si può capire di che scuola sono.

Forcare è proibito: durante gli orari di lezione girano appositi ispettori incaricati di prendere gli studenti fuori scuola e a portarli in polizia.

Ah sì, la scuola ha carattere + invasivo: se uno studente viene catturato in giro dalla polizia (x i + disparati motivi: furto, scippo, fumo, ecc.) viene per prima avvisata la scuola, la quale provvederà ad informare i genitori.

Ciononostante, a discapito di quello che dicono i genitori, l'educazione civile dei ragazzi è affidata a loro. Ma dato che i genitori spesso credono che ci pensi la scuola (che ovviamente pensa a punire ma nn ad educare) molti ragazzi non hanno una fonte di educazione.

Poi poi poi... ah sì
Scuola privata e scuola pubblica.

La scuola pubblica ha in genere alti requisiti d'ingresso (leggi: gli esami d'ingresso sono infernali) e quindi spesso solo la crema riesce ad accedervi.
X gli altri esiste la scuola privata.
Da notare che forse le scuole private 'saccano' di + gli alunni (mio zio mi disse "è come Sparta" riferendosi ad una scuola privata).

Il Juku.
Dato che è convinzione che una scuola sola non basti x il futuro del pargolo, molti studenti si iscrivono ad una seconda scuola (tipo Cepu). Questa è prassi ed ormai molti docenti nelle scuole normali smettono qasi di assincerarsi hce i loro studenti apprendano le cose (tanto ci penserà il Juku).

humm... credo di aver concluso una breve panoramica. A disposizione x eventuali chiarimenti (sempre che sia in grado di chiarire)

Una spiegazione davvero molto chiara, ti ringrazio per averla scritta. A fine post hai detto che sei disponibile per eventuali chiaramenti, ne approfitto per chiederti alcune cose.

1) Prendendo in considerazione ciò che hai detto in riguardo alla scuola privata e pubblica, ti pongo la seguente domanda : Le scuole pubbliche sono più difficili delle scuole private? Correggimi se sbaglio! Se sì per quale motivo, hai detto che tuo zio disse riferendosi ad una scuola privata che essa è "come sparta" ?!?.

2) Gli studenti Giapponesi frequentano anche una seconda scuola? Se sì come seguono le lezioni? Quest'ultime di solito si svolgono la mattina (anche perché il nostro cervello è più portato ad apprendere nel primo mattino rispetto al pomeriggio) quindi logicamente non possono frequentare due istituti contemporaneamente! Frequentano a giorni alternati? Grazie per l'eventuale risposta.

doctor_who_and_sherlock_wp1_by_drawingdream-d369ehi

wholock1

wholock_1_by_lenny6666-d6riwci
 
PM  Top
view post Posted on 27/10/2012, 08:42           Quote
Avatar

Shindou's Fan

Group:
Member
Posts:
166
Location:
Japan

Status:


Beh,le scuole giapponesi hanno aspetti negativi e positivi,ma non dimentichiamoci che a differenza delle nostre scuole (O almeno da me non sono presenti) le scuole giapponesi possiedono i club di calcio ecc. u.u
 
PM Email  Top
110 replies since 29/1/2005, 14:26
 
Reply